Uccisione Sistematica

18 07 2012

Un giorno intraprenderò una campagna di Uccisione Sistematica di chiunque risponda “ho ragione io, informatevi!” senza citare fonti. Per “informarsi” non è sufficiente leggere il primo blog che vi capita sotto il naso, cari amici dalla vita breve.

Fonte autorevole: Psicoreato




Undici minuti di silenzio

11 09 2011

Oggi, 11 settembre, facciamo tutti un minuto di silenzio per le 3.000 vittime degli attentati di dieci anni fa.

Facciamo poi altri dieci minuti di silenzio per le 100.000 vittime civili (forse molte di più) della guerra contro il terrorismo.

Fonti: UNO, DUE




Saggezza al contagocce [4]

11 09 2010

Hanno inventato Dio per far stare zitti i bambini.

—| 1 |—

-Papà, papà, perché il Sole ci gira intorno?

-Perché lo vuole Dio, e noi non possiamo comprendere le sue scelte. Non chiedere altro.

—| 2 |—

-Papà, papà, perché il Sole ci gira intorno?

-Il Sole è una stella e in realtà sta fermo. La Terra invece è uno dei pianeti che si muovono, girando attorno al Sole e girando anche su se stessi. Questo dà l’impressione che il Sole si muova nel cielo.

-E perché la Terra si muove?

-La Terra si muove a causa delle forze gravitazionali che hanno agito mentre si formava.

-Cosa sono le forze gravitazionali?

Che palle essere ateo!





Saggezza al contagocce [3]

3 09 2010

Lamberto, soprannominato “Dio”, e Pancrazio, un amico suo, camminano per sentieri di montagna che non conoscono.

L.: «Scommetto che dietro l’angolo c’è un lago.»

P.: «Mah, secondo me no. Andiamo a vedere.»

Il lago c’è davvero, e P. guarda stupito il suo amico. L. assume un’espressione decisamente soddisfatta. Quest’ultimo, esaltato, decide di lanciarsi in un’altra previsione.

L.: «Ora capisci perché mi chiamano Dio. Non sbaglio mai. Ne vuoi ancora? Secondo me se avessimo fatto la strada più alta, aggirando quell’altura, avremmo trovato un sentiero più comodo.»

Tornati indietro per verificare l’affermazione di L., i due amici si trovano di fronte ad un salto di alcuni metri, impossibile da superare senza una corda.

P.: «Ora capisco perché ti chiamano Dio. Sfrutti le coincidenze per fare dichiarazioni altisonanti, ma la volta dopo sbagli come chiunque altro.»





E’ morto Francesco Cossiga…

17 08 2010

…e non mi dispiace nemmeno un po’.

«Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri. Nel senso che le forze dell’ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano (Francesco Cossiga)


«Io aspetterei ancora un po’, e solo dopo che la situazione si aggravasse e colonne di studenti con militanti dei centri sociali, al canto di Bella ciao, devastassero strade, negozi, infrastrutture pubbliche e aggredissero forze di polizia in tenuta ordinaria e non antisommossa e ferissero qualcuno di loro, anche uccidendolo, farei intervenire massicciamente e pesantemente le forze dell’ordine contro i manifestanti(Francesco Cossiga)

(Da questo e quest’altro…)

L.





Saggezza al contagocce [1]

4 05 2010

Adamo, se fosse esistito, sarebbe stato nero.

L.





Overdose omeopatica?

6 04 2010

Quanto è veramente efficace l’omeopatia? Lo scorso 30 gennaio è stato effettuato un test interessante, e anche abbastanza divertente.

Trecento volontari del movimento chiamato «10:23» in riferimento al numero di Avogadro (6×10²³), hanno deciso di ingerire ciascuno 80 pillole omeopatiche. L’effetto previsto era: assolutamente nulla. L’effetto ottenuto è stato: assolutamente nulla. È una cura talmente inefficace che non riesce ad avere effetti nemmeno se assunta in quantità elevatissime.

«Per quanto ne so – dice Martin Robbins, l’organizzatore dell’iniziativa – non ci sono state vittime. E nessuno è stato curato di nulla.»

Le conclusioni le lascio a voi.

L.

Le Scienze, n.500, Aprile 2010. Pagina 43.