Saggezza al contagocce [3]

3 09 2010

Lamberto, soprannominato “Dio”, e Pancrazio, un amico suo, camminano per sentieri di montagna che non conoscono.

L.: «Scommetto che dietro l’angolo c’è un lago.»

P.: «Mah, secondo me no. Andiamo a vedere.»

Il lago c’è davvero, e P. guarda stupito il suo amico. L. assume un’espressione decisamente soddisfatta. Quest’ultimo, esaltato, decide di lanciarsi in un’altra previsione.

L.: «Ora capisci perché mi chiamano Dio. Non sbaglio mai. Ne vuoi ancora? Secondo me se avessimo fatto la strada più alta, aggirando quell’altura, avremmo trovato un sentiero più comodo.»

Tornati indietro per verificare l’affermazione di L., i due amici si trovano di fronte ad un salto di alcuni metri, impossibile da superare senza una corda.

P.: «Ora capisco perché ti chiamano Dio. Sfrutti le coincidenze per fare dichiarazioni altisonanti, ma la volta dopo sbagli come chiunque altro.»

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: